Rinnegamenti - poesia di don Cesare Boschin

Lun, 02/07/2018 - 23:03 - manuela

RINNEGAMENTI

Prima che il gallo canti mi rinnegherai tre volte 
questa notte per tutti voi sarò motivo di scandalo.
Eri solo. 
Quella notte forse pensavi
chi può fare del male a un vecchio prete?
Della ferocia dei tuoi simili non sapevi nulla. 
Possibile? 
Non sapevi che è immensamente più grande
della bontà infinita del tuo Dio?
Loro sono venuti, sapevi, li aspettavi.
Tu, che avevi capito, non hai fatto in tempo a capire 
che nel tuo caso la croce non era uno scudo.
Accanto al tuo corpo, quel mattino di marzo 
il vangelo di Matteo era aperto alla pagina che leggevi 
quella con il racconto dei tre rinnegamenti.

(Borgo Montello, giugno 2017)