Premio Isabetta Belli

La Fondazione Balducci ha aderito con grande piacere e convinzione alla proposta di farsi promotrice di un premio annuale, da assegnarsi ad una tesi dedicata ai problemi delle carceri nel nostro paese. Innanzitutto, perché l’iniziativa è promossa in ricordo di un’amica carissima che ha lavorato e dedicato anche parte del suo tempo libero a questa drammatica realtà e, in secondo luogo, perché ci offre la possibilità di riprendere, idealmente, l’impegno che fu di Padre Balducci e di molti amici, da Gianpaolo Meucci a Mario Gozzini da Alessandro Margara a Silvio Bozzi. Quello di denunciare e lottare contro ogni abuso o carenza del sistema penitenziario che, in qualche modo, potesse condizionarne il valore rieducativo e di recupero a cui è finalizzato, aldilà di invocazioni giustizialiste o intenti vendicativi, ma sempre nel rispetto della persona e dei suoi diritti. Nella convinzione che ciò rappresentasse in ogni caso una conquista di civiltà.

file docx