Messaggio di errore

  • Deprecated function: ini_set(): Use of mbstring.http_input is deprecated in include_once() (line 302 of /home/fondazione/public_html/sites/default/settings.php).
  • Deprecated function: ini_set(): Use of mbstring.http_output is deprecated in include_once() (line 303 of /home/fondazione/public_html/sites/default/settings.php).
  • Deprecated function: The each() function is deprecated. This message will be suppressed on further calls in menu_set_active_trail() (linea 2385 di /home/fondazione/public_html/includes/menu.inc).
  • Deprecated function: Methods with the same name as their class will not be constructors in a future version of PHP; views_display has a deprecated constructor in require_once() (linea 3245 di /home/fondazione/public_html/includes/bootstrap.inc).
  • Deprecated function: Methods with the same name as their class will not be constructors in a future version of PHP; views_many_to_one_helper has a deprecated constructor in require_once() (linea 113 di /home/fondazione/public_html/profiles/commerce_kickstart/modules/contrib/ctools/ctools.module).

Il ricordo di Padre Balducci a 20 anni: messa, libro, convegno

Firenze - Il prossimo 25 aprile saranno trascorsi 20 anni esatti dalla morte di padre Ernesto Balducci, per il quale l’omonima Fondazione, assieme alla Regione e ad altri Enti, ha da tempo aperto un anno intero di celebrazioni in tutta Italia. Padre Ernesto ci ha lasciati all’improvviso, quella sera, in seguito alle gravissime conseguenze di un incidente stradale alle porte di Faenza, mentre stava ritornando da alcuni impegni pubblici.

A distanza di 20 anni il suo pensiero e le sue omelie sono ancora oggi più che vive mai. Per ricordarlo sono in programma diverse iniziative: si inizia domenica 22 aprile alle ore 11 alla Badia Fiesolana dove i Padri Scolopi, Ordine a cui apparteneva Balducci, terranno una solenne concelebrazione eucaristica in quella che era la “sua” chiesa, dove visse dal 1965, quando, dopo il forzato l’esilio romano, voluto dal Sant’Uffizio, ritornò a Firenze. Ci sarà anche don Pierluigi Di Piazza, fondatore e responsabile del Centro di Accoglienza “Ernesto Balducci” di Zugliano del Friuli (Udine). Durante la celebrazione eucaristica verranno eseguiti brani da parte del gruppo di musica andina Markahuasi. In questi giorni invece, in tutta Italia, nelle librerie, al prezzo speciale di 7 euro, è possibile trovare il libro “Siate ragionevoli chiedete l’impossibile”, Istant book di Chiarelettere, che raccoglie i suoi principali scritti politici pubblicati su giornali o riviste, finora mai raccolti in un volume, e che coprono un periodo che va dalla metà degli anni Ottanta fino alla morte, su temi oggi decisivi, quali la difesa dell’ambiente, la proposta di un nuovo modello di sviluppo che non insegua unicamente il profitto, la pace e la tolleranza, la libertà, l’importanza della formazione e della conoscenza. Gli scritti di Balducci, anche a distanza di 20 anni, raccontano il “nostro” mondo e ci invitano alla sua rinnovata scoperta, spesso inedita, e finalmente vero, e senza paura. Leggerlo oggi è un’occasione per sperimentare la “sua” ricchezza e vitalità. Sono di un’attualità sorprendente. Non mancano, come era nel suo stile, anche parole critiche contro la Chiesa. Terzo appuntamento di questi giorni, martedì 24 aprile, sempre alla Badia Fiesolana, alle ore 17, con la giornata ''A Ernesto Balducci, maestro di pace''. Si inizierà con un video con immagini che ripercorreranno la sua vita. A seguire la testimonianza di: Vescovo di Fiesole Mario Meini, Barbara Bellaccini, Ugo Caffaz, Mauro Cerruti, Vannino Chiti, Pape Diaw, Pierluigi Di Piazza, Pawel Gajewscki, Fausto Taiten Guareschi, Flavio Lotti, Stefano Marcelli, Elisabetta Mughini e Simone Siliani. Seguirà la lettura dei brani prosaici e poetici sulla figura del padre scolopio, accompagnati dalle musiche di Stefano Morozzi e presentati dal giornalista Raffaele Palumbo. Alle ore 21, dopo il rinfresco, nella Chiesa della Badia, il concerto dell'Orchestra Giovanile dell'Accademia Musicale di Firenze, diretta dal Maestro Janet Zadow. Questa iniziativa è stata presentata questa mattina dall'assessore all'Istruzione della Provincia di Firenze Giovanni Di Fede, dal consigliere della Regione Toscana Enzo Brogi, e dai rappresentanti delle realtà associative che promuovono l'incontro: Padre Annibale Divizia dei Padri Scolopi e Presidente della Fondazione Balducci, Pierluigi Onorato, presidente del comitato scientifico della Fondazione, e Severino Saccardi, direttore della rivista “Testimonianze”. “Uomini come Balducci - ha sottolineato Saccardi - appartengono a tutti. Padre Balducci è stato un uomo del Novecento che è riuscito ad anticipare ed a intravedere i problemi del Terzo Millennio. Come, ad esempio, quando nel 1990 intervenne aspramente contro gli avvenimenti di stampo razzista nel mercato di San Lorenzo. Episodio che ha analogie inquietanti con quanto successo, non più di 4 mesi fa, in Piazza Dalmazia a Firenze”. “Ci saranno due ‘liturgie’ – ha spiegato Pierluigi Onorato - una religiosa, domenica 22 aprile, ed un'altra laica il 24. Un 'pluriverso' che riuscirà a fotografare Balducci come uomo e come prete”.

Autore pezzo

Franco Mariani

Testata

StampToscana